[VIDEO] Alfaterna – Sellitti a NS24: “Domani dobbiamo dare il massimo. Potevamo stare a punteggio pieno”

Al termine della rifinitura svolta dall’Alfaterna in quel di Castel San Giorgio in vista della gara di domani a Scampia contro l’Oratorio Don Guanella, abbiamo intervistato in esclusiva il tecnico dei nocerini Prisco Sellitti. Queste le sue parole

Come è andata questa settimana di preparazione per la gara di domani contro l’Oratorio Don Guanella?
“Abbiamo fatto una buona settimana d’allenamento cercando di preparare al meglio la gara di domani. Sappiamo che affrontiamo una squadra che ha bisogno alla disperata di punti e quindi daranno il massimo. Dobbiamo cercare di portare qualcosa di positivo a casa”.

Forse era meglio domani affrontare un club ad alta quota visto che la squadra di Scampia è a 0 punti?
“Contro una squadra d’alta quota alla fine le motivazioni arrivano da sole ed è più facile preparare la gara dove il mister deve pensare soprattutto all’aspetto tecnico tattico. Contro le squadre di bassa classifica bisogna lavorare anche sulle motivazioni del giocatore e della squadra perché qualcuno può rilassarsi e io devo fare che ciò non succede”.

Avete collezionato 11 punti in 5 gare. Possiamo dire che c’è rammarico per non essere a punteggio pieno?
“Dopo cinque giornate con 11 punti potremmo essere anche abbastanza soddisfatti. Però se le andiamo ad analizzare tutte se fossimo stati a punteggio pieno nessuno avrebbe gridato allo scandalo. Regali non ne abbiamo avuto da nessuno anzi forse li abbiamo fatti noi. Io sono convinto però che a fine campionato tutto si andrà a compensare. Ci saranno magari partite dove non meritiamo di vincere e porteremo a casa la vittoria”.

L’obiettivo resta sempre la salvezza?
“Il primo obiettivo è quello di mantenere la categoria. Veniamo lo scorso anno da una salvezza difficile raggiunta solo ai playout. Cerchiamo di fare prima punti salvezza e poi dopo non ci tireremo indietro per altri traguardi. Quello che dico ai miei calciatori di pensare gara dopo gara e fare bene. La classifica la vediamo ma lascia il tempo che trova. A fine girone d’andata si iniziano a tirare le somme e si vede quale potrebbe essere il nostro obiettivo”.