Salerno League 2015: gran successo a Nocera Inferiore. Questi i vincitori

Nel weekend appena passato si sono sfidati al Palacoscioni di Nocera Inferiore oltre 500 giocatori su 20 tavoli e sotto gli occhi vigili di circa 15 giudici di gara nel torneo valevole per la Salerno League 2015 di Calcio Balilla. E’ stato un vero e proprio successo l’evento organizzato nel nuovo palazzetto dello sport di Nocera Inferiore da Francesco Sirica presidente della Salerno Calcio Balilla e referente Ficb, visto che ha attratto tantissimi curiosi e appassionati di questo meraviglioso mondo. Nella giornata più importante del torneo ovvero sabato le coppie formate da Luciano Squitieri-Domenico Lupoli, Emanuele Russo-Lorenzo Foglia e Cosimo Mari-Marco Beatrice si sono qualificate come prime tre al campionato provinciale.

Queste le parole rilasciate dal presidente Francesco Sirica al termine della manifestazione sportiva:
“E’ una gara d’importanza sia nazionale che regionale, sono intervenuti tantissimi giocatori e il nostro progetto è anche quello di lanciare un settore femminile con le nostre campionesse, il tutto in collaborazione con la federazione e i referenti di tutti i club delle province. Siamo nati a Nocera nel 2009 tra un gruppo di ragazzi che giocavano a calcio balilla. Il messaggio che vogliamo lanciare è che nella provincia di Salerno si sono avvicinati più di 500 persone a questa ludica attività che ambisce a diventare un vero e proprio sport. Cerchiamo di portare quest’attività anche nelle scuole”.

Di seguito invece le parole molto belle dette dalla giocatrice Giuseppina Del Pozzo dell’Avellino calcio Balilla, dove incoraggia il mondo femminile ad avvicinarsi a questo appassionante sport:
“Mi fa molto piacere essere quì questa sera a Nocera Inferiore per partecipare a una manifestazione che contribuisce alla crescita del calcio balilla nella regione Campania. E’ importante sfatare un luogo comune. Il calcio balilla non è un gioco solo per uomini, ma è ideale anche per le donne. E’ una grande passione e al tempo stesso un divertimento  è bello praticarlo e le ragazze possono far bene in questo settore e ritagliarsi, con impegno e dedizione, uno spazio importante a livello provinciale, regionale e poi nazionale”.